">

Decreto “Cura Italia” sui mutui

19-03-2020 09:57 -

Le misure straordinarie riguardano anche chi ha un mutuo prima casa e si trova in questo momento in gravi difficoltà nel sostenere l’impegno economico delle rate.
A fronte dell’emergenza Coronavirus, la sospensione delle rate di mutui e prestiti è stata estesa per 9 mesi ai lavoratori autonomi e liberi professionisti, con il potenziamento del Fondo di garanzia e il meccanismo del Fondo solidarietà mutui prima casa, il cosiddetto Fondo Gasparrini.

Come procedere per richiedere la sospensione delle rate dei mutui.

Grazie al nuovo decreto del 16 marzo “Cura Italia” è possibile richiedere la sospensione del mutuo per un massimo di due volte e un periodo complessivo di 18 mesi, prorogandone così la scadenza. Il Fondo provvederà al pagamento degli interessi compensativi nella misura pari al 50% degli interessi maturati sul debito residuo durante il periodo di sospensione.

Possono beneficiarne coloro che hanno subito la riduzione dell'orario o la sospensione dal lavoro in seguito all'allarme Coronavirus ed anche per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti che autocertifichino di aver registrato “in un trimestre successivo al 21 febbraio 2020 ovvero nel minor lasso di tempo intercorrente tra la data della domanda e la predetta data”, una riduzione del proprio fatturato superiore al 33% rispetto al fatturato dell’ultimo trimestre 2019, in seguito alla chiusura o alla riduzione del lavoro dovuta alle misure adottate dall’autorità competente con il diffondersi del Covid-19.

Per questa operazione non sarà necessario presentare il modello Isee (Indicatore della situazione economica equivalente).

Come fare richiesta di sospensione del mutuo?

La domanda di sospensione delle rate del mutuo deve essere presentata alla stessa banca erogatrice del finanziamento, compilando il modulo ufficiale che troverete sul portale Consap SPA.
La banca inoltra poi l’istanza alla Consap, che fa le sue verifiche e rilascia entro 15 giorni lavorativi il nulla osta.
Il provvedimento, si legge ancora nel testo, verrà adottato entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto.

Se avete necessità di consultare una guida sull'intero Decreto "Cura Italaia" cliccateci sopra.